Scrub ecobio per esfoliare e idratare la pelle.

A cosa serve lo scrub? Semplice, a rendere la pelle del corpo più liscia, luminosa e libera dalle impurità. Lo scrub consente di stimolare il corretto turnover cellulare, permettendo alla pelle di “respirare”.

Dopo uno scrub, la pelle del corpo è pronta a ricevere le sostanze funzionali presenti nei trattamenti che andranno applicato successivamente.

Milky Bath ha selezionato per voi i migliori scrub corpo ecobio sul mercato per una pelle luminosa, giovane e compatta.

23 oggetto(i)

per pagina

23 oggetto(i)

per pagina

Quali sono le tipologie di scrub?

Esistono in commercio tre tipologie di scrub: scrub chimici ad azione superficiale (epidermici) e ad azione profonda (dermici); scrub meccanici con esfolianti e senza esfolianti; scrub enzimatici.


  • Scrub meccanici con esfolianti: sono a base di creme, lozioni o oli vegetali in cui possono essere contenuti noccioli di frutti polverizzati, semi polverizzati, zucchero di canna o granuli di sale. A seconda delle dimensioni di queste particelle, il trattamento può risultare esfoliante (se sono più grandi), o levigante (se sono più piccole).

  • Scrub meccanici senza esfolianti: si tratta di creme a base di argilla, che vengono lasciate seccare dopo l’applicazione e hanno la funzione di asportate cellule morte e impurità. Questo genere di scrub è consigliato per pelli morbide e sensibili.

  • Scrub chimici ad azione superficiale, definiti peeling “dolci”: contengono sostanze che agiscono a livello degli strati epidermici superficiali, sfruttando l’azione degli Alfa Idrossi Acidi, fra cui il più noto è l’acido glicolico. L’acido glicolico, che si ricava dalla canna da zucchero, ha un peso molecolare basso, che gli conferisce una grande capacità di penetrazione e dunque di assorbimento. Gli scrub chimici ad azione superficiale sono indicati per trattamenti viso anti età e anti-macchia.

  • Scrub chimici ad azione profonda: sono più efficaci per contrastare le rughe, ma presentato numerose controindicazioni, in quanto agiscono a livello di derma. Dopo il trattamento esfoliante, la pelle rimane arrossata per giorni, necessitando spesso di bendaggi. Generalmente si tratta di trattamenti impiegati per curare l’acne e per contrastare le rughe, ovviamente rivolgendosi esclusivamente a mani esperte.

  • Scrub enzimatici: contengono al proprio interno enzimi proteolitici, in grado di dissolvere le proteine che compongono la nostra cute. È un trattamento che, come quello chimico, va eseguito a livello medico.

Che cosa contiene lo scrub?

Lo scrub meccanico è composto da una base cremosa o oleosa e da una componente esfoliante o abrasiva, generalmente costituita da micro-granuli o polveri di origine naturale, come zucchero di canna, noccioli di frutta polverizzati, farina di mandorle, silicio o caolino.  

Come si applica lo scrub sul corpo?

Lo scrub corpo va applicato sulla pelle umida e va massaggiato con movimenti circolari dal basso verso l'alto: dalle mani verso il cavo ascellare o dai piedi ai fianchi. Ginocchia, talloni, spalle e gomiti devono essere massaggiati in maniera decisa, mentre i massaggi devono essere più delicati sulle zone più sensibili come il décolleté, il seno e l’interno coscia. Al termine dell’esfoliazione, risciacquate accuratamente con acqua tiepida. Dopo lo scrub, risultando la pelle è più sensibile, andrebbe sempre applicata una crema idratante, oppure un olio o un burro nutriente.