Guida all'uso dei pennelli per Makeup

Pennelli make up: guida all’uso

I pennelli per il make up sono strumenti eccellenti e fondamentali per poter stendere in maniera ottimale i vari prodotti per il trucco sul viso. Esistono tantissime forme e modelli, tutti ideati per i diversi utilizzi, usandoli vedrete la differenza ed il risultato sarà molto più preciso e professionale, oltre che più igienico rispetto all’uso delle dita. Vediamo come sceglierli e come usarli al meglio per un make up sempre al top!

Setole sintetiche

Le setole sintetiche per i pennelli da trucco sono molto utilizzate ed offrono performance elevate, che non hanno nulla da invidiare alle naturali. Inoltre sono anche una scelta etica ed eco-friendly. Esistono diversi materiali con i quali vengono realizzate le setole, ognuno con caratteristiche differenti.

Setole di Nylon

I pennelli con le setole in Nylon sono i più comuni, economici e lisci al tatto. Esistono un’infinità di lavorazioni differenti, che consentono di produrre qualsiasi tipologia di setola, dal colore, alla morbidezza variabile, dal taglio, ecc.

Setole di Taklon

I pennelli realizzati con setole di Taklon sono i più pregiati, tra quelli sintetici. Le setole risultano morbidissime e perfette per qualsiasi cosmetico da trucco, durano a lungo senza alterarsi ed hanno un prezzo più elevato rispetto a quelli realizzati in Nylon.

Setole miste

In commercio troverete poi anche i pennelli a setole sintetiche miste, solitamente sono bicolori, appunto per far capire la miscellanea. Si tratta di ottimi prodotti, sceglieteli comunque sempre molto morbidi, così da non irritare la pelle, verificate la provenienza e che ci siano le giuste certificazioni europee.

Setole naturali, animali

I pennelli per il make up, proprio come quelli per la pittura possono essere realizzati con setole naturali, cioè con pelle di animale. Questi sono sicuramente più costosi rispetto a quelli sintetici e più morbidi. La tipologia più utilizzata è quella che presenta setole in vero pelo di capra, che offre un buon compromesso tra prezzo e qualità del materiale e delle prestazioni.

Pennelli con pelo di capra: caratteristiche

Si tratta di un ottimo pelo per la stesura del make up, ma esistono qualità diverse, come quelle che presentano le punte delle setole intatte e naturali al 100%, cioè non tagliate. In questo caso la qualità è più alta, mentre le setole di pelo di capra tagliate hanno un valore leggermente inferiore. Alcuni modelli poi sono sia di capra che di pelo di altri animali, altri ancora sono un mix di pelo vero e di setole sintetiche.

Ad ogni pennello il suo uso

I pennelli, che siano con setole sintetiche o naturali, vengono realizzati in svariate forme, questo per agevolare la stesura dei diversi cosmetici per il make up. Ecco di seguito descritto il loro uso specifico, per avere sempre un trucco perfetto e facile da realizzare anche a casa, anche se non siete delle make up artist professioniste.

Pennello per fondotinta

Questa tipologia di pennello è piatto con la punta delle setole rettangolare o più comunemente arrotondata, a lingua di gatto. Serve per stendere il fondotinta liquido, per questo le setole sono molto compatte e non lasciano antiestetiche righe sul viso.

Pennello per correttore

Questo pennello assomiglia a quello da fondotinta, ma è più piccolo proprio per raggiungere con precisione aree difficili come la parte inferiore degli occhi. Questo è utile per la stesura degli ombretti in crema.

Pennello per cipria

Il pennello da cipria è il modello più conosciuto ed utilizzato, si tratta di uno strumento con moltissime setole, di grandi dimensioni rispetto agli altri e molto morbido. Si tratta di un pennello specifico per la cipria in polvere, ma può tornare utile anche per il bronzer, la terra o i blush.

Il Kabuki

Si sente molto parlare del pennello Kabuki, questo modello è caratterizzato da un manico, o impugnatura cortissimo, le setole sono morbide e la conformazione è simile a quella del pennello da cipria, soprattutto per l’ampiezza.

Il Kabuki è perfetto per stendere il fondotinta di tipo minerale, maggiore sarà la densità delle setole e maggiore sarà la coprenza del fondotinta.

Si utilizza con movimenti circolari ampi, su tutto il viso, è utile anche per la cipria e il bronzer in polvere, meglio se minerale ed eventuali bluse della stessa natura.

Pennello per blush

Il pennello apposito per la stesura del blush è simile a quello da cipria, ma di dimensioni più ridotte, esistono varianti con punta angolata o arrotondata, sono comunque entrambi funzionali. Si tratta di un pennello utilissimo non solo per il blush, ma anche per i prodotti illuminanti in polvere, per la terra, per il bronzer, da stendere sulle guance o per la cipria.

Pennello a ventaglio.

Il pennello a ventaglio ha una forma che ricorda appunto questo oggetto, le setole sono morbide e leggere, il profilo è sottilissimo. Questo tipo di pennello si usa per eliminare il prodotto in eccesso dal viso e dagli occhi, ma nasce per stendere gli illuminanti, le polveri iridescenti ed il fard.

Pennello per ombretti

Il pennello da ombretto è indispensabile per stendere in maniera impeccabile gli ombretti. In commercio ne troverete tantissimi differenti, si usa soprattutto per applicare i prodotti in polvere su gran parte dell’area perioculare, in modo uniforme e con estrema delicatezza.

Pennello blanding brush, da sfumatura per occhi

Questo pennello ha setole molto morbide, la punta è arrotondata e serve per sfumare gli ombretti in polvere, più o meno compatta e a realizzare il famoso make up smokey eyes.

Pennello per occhi a penna

Il pennello detto a penna, è arrotondato e ricorda appunto lo strumento da scrittura. Questo è fondamentale per applicare gli ombretti con precisione, soprattutto nella piega dell’occhio e sulla parte inferiore, sulla rima sopraccigliare. Inoltre, questo pennello è molto funzionale per sfumare la matita, il risultato è sorprendente e molto fine.

Pennello per occhi a taglio obliquo

Questo pennello dalla tipica forma angolata, con setole taglio obliquo appunto è di piccole dimensioni ed è utilissimo per stendere in maniera impeccabile sia l’eye-liner che gli ombretti per disegnare e definire le sopracciglia. Anche con gli ombretti in polvere compatta, si possono ottenere buonissimi risultati sulle sopracciglia.

Pennello per eyeliner

Il pennello per eye-liner è molto piccolo, studiato appositamente per facilitare la stesura dell’eyeliner di consistenza gel.

Pennello per labbra

Il pennello per le labbra è fondamentale per stendere in maniera impeccabile il rossetto ed anche alcuni gloss molto cremosi. Questa tipologia di strumento è fondamentale per le nuance scure, così da agevolarvi nella definizione dei contorni.

I pennelli per il make up vanno lavati?

Certamente sì, questo procedimento ti consentirà non solo di far durare più a lungo i tuoi pennelli da trucco, ma di mantenere alto il livello di igiene. Sui pennelli infatti si depositano particelle di sporcizia, di polvere, cellule morte, sebo, ecc. e vi rimangono se non le eliminate con l’apposita pulizia. Inoltre, è sconsigliabile prestare i pennelli ad altre persone, anche se parenti stretti, ma se proprio lo farai è indispensabile lavarli accuratamente e con i giusti prodotti, prima di prestarli e dopo l’uso. Ma ti sconsigliamo comunque di prestare pennelli, ombretti, mascara ed altri cosmetici.

Ogni quanto devo lavare i pennelli del make up?

Se i pennelli, o le spugne vengono usate quotidianamente, i make up artist consigliano una pulizia accurata almeno settimanale. Se invece si utilizzano solo nel fine settimana, si possono pulire ogni 10 giorni, o ogni 15 se si usano solo ogni tanto.

E’ comunque indispensabile verificare caso per caso e tenere gli strumenti per il make up ben custoditi, lontani da polvere e sporcizia.

Come si lavano i pennelli?

Se sceglierai di utilizzare un prodotto specifico per la pulizia dei pennelli, segui le istruzioni specifiche del prodotto. In commercio ne esistono di diversi e sono molto utili ed efficaci, ma potrai comunque pulire a fondo i tuoi accessori per il make up in maniera casalinga, ottenendo risultati comunque ottimi.

Metodo 1

Lavare i pennelli sotto l’acqua corrente. Fai scorrere l’acqua tiepida, per non danneggiare le setole del pennello, sulla parte superiore delle setole, senza che l’acqua arrivi sotto la fibbia metallica che le tiene unite. Bagnandola rischierai di danneggiare la colla che le tiene salde.

Shampoo per pennelli. Ora immergi la punta dei pennelli in una soluzione di acqua e shampoo per bambini, ne basta pochissimo e l’acqua non deve toccare la fibbia metallica. In alternativa utilizza del sapone di Marsiglia o un bagno schiuma sempre per bimbi, perché più delicato e meno schiumoso.

Risciacquo. Ora risciacqua il pennello sotto l’acqua tiepida corrente, così eliminerai eventuali tracce residue di trucco. Puoi anche massaggiare delicatamente le setole come le mani, l’importante è non far arrivare l’acqua all’attaccatura di queste.

L’asciugatura. Importantissima è l’asciugatura, quando il pennello sarà totalmente privo di residui e ben pulito passalo su un asciugamano ben pulito, come se lo stessi spennellando delicatamente. Eliminerai così acqua e l'umidità dal pennello. Potrai poi farlo asciugare all’aria, sistemandolo su un appoggio, come un tavolo o il piano del lavabo e lasciando sospese in orizzontale le setole. In alternativa utilizza il phon, ma da notevole distanza e con flusso d’aria leggero e freddo. Questo è un procedimento urto se hai fretta, se non ne hai è sempre meglio l’asciugatura all’aria e non forzata. Quando il tuo pennello sarà asciutto potrai rimetterlo nel tuo beauty, pronto per il prossimo make up.

Metodo 2

Un altro modo per pulire in profondità i pennelli, prevede l’uso dell’alcol, sostanza che elimina perfettamente anche i trucchi più cremosi e waterproof come rossetti ed ombretti. Basterà riempire una ciotola o un bicchiere con poche gocce di alcol, immergere la punta dei pennelli e mescolare, in modo da agevolare la rimozione dello sporco.

Risciacquate poi con acqua tiepida, sempre senza bagnare l’attaccatura delle setole e fate asciugare all’aria. Se sentite l’odore di alcol sulle setole, ripulite ancora con un sapone neutro fino a rimuovere l’alcol del tutto.

Metodo 3

Per pulire i vostri pennelli del make up, potrete usare anche il latte detergente o delle salviette struccanti. Le salviette si strofinano dolcemente sulle setole, nel loro verso e senza “strapazzarle” troppo, rischiereste di sformare il pennello e sfilacciare le setole stesse. Non occorrerà risciacquare. Questa operazione potete farla anche ogni 3/4 giorni se vi truccate quotidianamente, avrete sempre pennelli puliti e l’operazione è velocissima.

Utilizzando invece il latte detergente, passatelo sulle punte dei pennelli, nel verso delle setole tramite dischetto o batuffolo di cotone imbevuto. Non sarà necessario sciacquare ma se volete pulire ancora più in profondità, date un’ultima passata con l’acqua micellare, sempre tramite dischetto di cotone.

Metodo 4

Con solo l’utilizzo dell’acqua micellare, potrete ripulire in profondità i vostri pennelli da trucco. Mettetene un po' in una ciotola ed immergetevi le punte dei pennelli, con movimenti circolari cercate di smuovere le setole per pulirle. Risciacquateli sotto acqua corrente tiepida e ad operazione ultimata asciugate i pennelli con un asciugamano o salvietta pulita ed asciutta.

Metodo 5

Con una semplice saponetta potrete pulire i vostri pennelli. Basterà inumidirli e strofinarli su questa, come se li passaste sul vostro viso e vedrete lo sporco ed il trucco sciogliersi velocemente. Risciacquate poi sotto acqua corrente tiepida, fino quando questa risulterà pulita. Asciugate con una salvietta o asciugamano i vostri pennelli puliti.

Vai alla Categoria per Vedere tutti i Pennelli per Make Up